Tra i vari disturbi dell’alimentazione quali l’anoressia, la bulimia, il binge eating, ne verrà descritto uno in particolare il Vomiting.

Questo disturbo è una specializzazione tecnica dei disturbi anoressici e bulimici ossia la condotta di eliminazione del cibo attraverso il vomito viene utilizzata inizialmente come strategia per controllare il peso corporeo, per poi, da ultimo, trasformarsi in condotta piacevole: abbuffarsi per il piacere di vomitare.

Questo disturbo alimentare non descritto dal dsm4 (manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali) viene incluso erroneamente all’interno della bulimia con condotte di eliminazione in quanto la parola bulimia, etimologicamente dal greco, vuol dire fame da bue.

Da questa derivazione etimologica si può dedurre che il disturbo prevede delle grosse abbuffate in assenza di vomito.

Nel momento stesso in cui una persona è in preda a una crisi bulimica esiste. Le sensazioni violente provocate dall’assunzione di cibo consentono a un’esistenza evanescente di recuperare sostanza e di riempirsi di gioia, certamente breve, ma intensa, selvaggia, essenziale.
Umberto Galimberti

CRITERI DIAGNOSTICI

Ricorrenti abbuffate

Una abbuffata è caratterizzata da entrambi i seguenti:

  • mangiare in un definito periodo di tempo (ad es. un periodo di due ore), una quantità di cibo significativamente maggiore di quello che la maggior parte delle persone mangerebbe nello stesso tempo ed in circostanze simili
  • sensazione di perdere il controllo durante l’episodio (ad es. sensazione di non riuscire a smettere di mangiare o a controllare cosa e quanto si sta mangiando).

Ricorrenti ed inappropriate condotte compensatorie per prevenire l’aumento di peso

  • Vomito autoindotto, abuso di lassativi, diuretici, enteroclismi o altri farmaci, digiuno o esercizio fisico eccessivo.
  • Le abbuffate e le condotte compensatorie si verificano entrambe in media almeno due volte alla settimana, per tre mesi.
  • I livelli di autostima sono indebitamente influenzati dalla forma e dal peso corporei.

Specificare il sottotipo:

Con Condotte di Eliminazione: nell’episodio attuale di Bulimia Nervosa il soggetto ha presentato regolarmente vomito autoindotto o uso inappropriato di lassativi, diuretici o enteroclismi.

Senza Condotte di Eliminazione: nell’episodio attuale il soggetto ha utilizzato regolarmente altri comportamenti compensatori inappropriati, quali il digiuno o l’esercizio fisico eccessivo, ma non si dedica regolarmente al vomito autoindotto o all’uso inappropriato di lassativi, diuretici o enteroclismi.

Let's connect
Let's connect

Questo sito è stato realizzato da Optimamente Srl | Privacy Policy | Cookie Policy